Eventi e Fiere

Nel 2022 Vinitaly spegne 54 candeline e prepara una rassegna in grande stile

Oltre 4000 espositori e il coinvolgimento dei mercati globali. La 54° edizione di “Vinitaly” si preannuncia ricca come non mai, grazie all’ingente attività promozionale svolta in questi mesi che sta ponendo le basi per una manifestazione di notevole successo. Dopo i due anni bui della pandemia che hanno causato disagi notevoli anche in questo settore e ridotto la portata della storica iniziativa, “Vinitaly” ha voglia di ripartire alla grande.

E le premesse per un’edizione memorabile della rassegna internazionale del vino e dei suoi prodotti ci sono tutte. Si ritorna in presenza, quindi, con l’entusiasmo di operatori ed espositori provenienti da tutto il mondo. C’è tanta Europa, certo, ma anche Stati Uniti, Canada, Eurasia, Singapore, Giappone e il meglio offerto dal continente africano. Dal 10 al 13 aprile, Verona sarà al centro dell’attenzione generale accogliendo la qualità e l’eccellenza.

Nella fase promozionale e di incoming di “Vinitaly” sono stati ben 60 i Paesi interessati per un volume d’investimento che tocca i 3 milioni di euro. A ciò si aggiunge la predisposizione di una speciale “business list” mondiale composta da 500 top buyer per premiare ulteriormente la qualità. Saranno sette le aree tematiche di “Vinitaly“: Vinitaly, BioInternational Wines, Vinitaly Tasting, Vinitaly Design, Micro Mega Wines, Mixology ed Enolitech.

fonte immagine: https://www.vinitaly.com/

Condividi!