Approfondimenti

Sartori, dal 1898 dalla Valpolicella la casa del vino pregiato e di qualità

Da quattro generazioni la famiglia Sartori di Verona rappresenta un orgoglio del Made in Italy nel settore vinicolo. La sua base d’azione è il dolce territorio della Valpolicella. Da qui, con dedizione, impegno e lungimiranza i vini Sartori si sono fatti strada oltre i confini nazionali con notevoli apprezzamenti. Gli ultimi in ordine di tempo gli sono stati tributati dal grande critico enologico americano James Sucking.
I vini Valpolicella Ripasso Classico Superiore “Regolo” 2019 e Valpolicella Classico Superiore “Montegradella” 2018 hanno ottenuto punteggi molto elevati sul canale “JS Wine Ratings”. Un riconoscimento di prestigio che rappresenta un’ulteriore spinta verso il successo dell’azienda veneta, attiva anche nel contrasto agli sprechi alimentari. A questo proposito, infatti, Casa Sartori 1898 ha sposato il progetto “ThinkAbout”.
La lunga e gloriosa storia dell’azienda vinicola veronese è offerta ai visitatori di tutto il mondo che possono effettuare un vero e proprio itinerario guidato tra le cantine storiche, il vigneto Corte Brà e la degustazione. La qualità dei vini Sartori è garantita dalla passione, che rappresenta il motore con cui si alimenta il lavoro certosino. Oltre alla tradizione vinicola, il fiore all’occhiello dell’azienda sono le sue specialità: la grappa di Amarone della Valpolicella e l’olio extravergine di oliva Veneto Valpolicella DOC. 
Condividi!