Servizi

Sostenibilità energetica, NextChem lancia tre tecnologie innovative di produzione dell’idrogeno

Tre nuove rilevanti tecnologie per la produzione di idrogeno provengono dal Made in Italy. Ad elaborarle è stata la società NextChem, leader nel settore della chimica “verde” e delle tecnologie per la transizione energetica.

Fa parte del gruppo Maire Tecnimont, che ha conferito proprio a questa sua costola operativa lo sviluppo di strategie innovative nel settore dell’economia green. Il crescente interesse per l’idrogeno è dettato dal fatto che rappresenta un ottimo veicolo per la gestione dell’energia, contribuendo così alla sua stessa commercializzazione.

La produzione autonoma di idrogeno, quindi, risulta sempre più determinante nello scenario mondiale perché si sta sviluppando un nuovo genere di economia che ne implica in misura importante l’impiego. NextChem sta rispondendo a questa esigenza e ha avviato una campagna di comunicazione ad hoc “Welcome to EartH2” per illustrare al mondo intero le tre nuove tecniche di produzione ad emissioni ridotte. La prima è finalizzata alla disponibilità di un idrogeno blu elettricoTM che, grazie all’utilizzo di energia elettrica in particolari fasi, favorisce la riduzione del 45% di CO2 nell’atmosfera rispetto al metodo tradizionale.

La seconda si basa, invece, sulla produzione di idrogeno dal processo di elettrolisi alimentato dall’idrogeno verde. Questa modalità è ritenuta la più sostenibile. La terza opzione rappresenta un modello di grande innovazione anche e soprattutto in campo ambientale, che porta alla produzione di idrogeno circolareTM, generato da un particolare elemento chiamato syngas. Quest’ultimo è creato dalla conversione chimica del carbonio e dell’idrogeno presenti nei rifiuti plastici, secchi non riciclabili.

fonte immagine: https://nextchem.it/it

Condividi!